Pagine

venerdì 29 gennaio 2010

CRAZY AFTERNOON

http://www.youtube.com/v/lLZvJ_rtZO8&hl=it_IT&fs=1&

 

Oh mamma blog!

 

Penso di non mai mangiato e/o riso tanto in vita mia.

Sono appena tornata a casa dal giapponese a buffet con Fernanda, che ho incontrato subito finito di lavorare. Da quando ci siamo incontrate non abbiamo smesso di vaneggiare 1 singolo secondo. Cerco di ricordarmi tutto.....:

 

Fernanda è "innamorata" di un ragazzo che non conosce ma che vede dappertutto, soprannominato da noi "il ragazzo che legge".

 

Prima di dire questo devo anche dirvi cosa è "successo" ieri: è da un paio di giorni che Chri mi tartassa col mio regalo. Avete presente quando una persona muore dalla voglia di farvi scoprire una cosa e quindi fa tutto il misterioso, dandovi indizi e cose così. Io gli faccio: "ma chi ti ha detto di questo regalo? Non è che mi regali le solite cazzate inutili..??" Siccome doveva andare a comprare un'aspirapolvere avevo il terrore che volesse regalarmi quella...!!!!

 

Alla fine ieri arriva a casa e mi fa "sono andato a vedere il tuo regalo, non ce l'hanno, se lo vuoi lo dobbiamo ordinare.." "Mah.. non so cos'è.." Gli faccio io non molto fiduciosa.. Lui tira fuori dalla tasca un foglio tutto stropicciato con stampata questa foto!!!!

Aawwww!!!  Che carino!!!

Ha girato tutta la città in cerca degli orecchini!!! E chi gli ha dato la foto?? ....Fernanda!!!  Che oggi mi ha raccontato tutte le peripezie che hanno passato per stampare la foto/trovare gli orecchini.

Ed ecco che subentra il famoso "ragazzo che legge": mentre giravano in cerca di un posto dove stampare la foto degli orecchini Fernanda vede il "ragazzo che legge": "Guarda Pam, mi sembrava hai presente quei film in slow motion?" E cominciamo a imitare lei Chri e il "ragazzo che legge" che si incontrano in slow motion.. che ridere...... Chri secondo la nostra "scenetta" si girava dicendo al rallentatore "DUUUOOOVEEEE?" facendo volare il foglio in maniera drammatica.. 

 

Poi abbiamo fatto un programma dettagliato sulla nostra visita a Milano: bando ai musei (ovviamente!!!) e agli edifici storici, abbiamo deciso di fare un elenco di foto di celebrities ritratte per strada mentre si nascondono la faccia con la borsa o parlano al telefono piene di caffè per asporto, giornali, borse ecc.. per imitarle!!! ovviamente saremo vestite sempre diverse (questo implica che in 3 giorni non ci muoveremo più di 40 metri dall'albergo...) poi:

dobbiamo appostarci davanti al padiglione delle sfilate e atteggiarci a oche giulive: "Yuhuuuu!!! Stefiii!! (Gabbana) Ehiiilààà!!! Karl!!! (Lagerfeld)" e già pensavamo alle reazioni dei poveri VIPS: "Si ciao ciao! Sicurezza, due soggetti pericolosi alla porta 4."

Poi ancora, armate di microfono di Sing Star con cavo per la playstation che pende, ci improvviseremo inviate di "Fashion TV" di "Fashion Channel" e intervisteremo i vari malcapitati presenti vicino ai padiglioni.. Damn it! Ci serve un'uomo che ci segua con una videocamera... Qualcuno è interessato?? Oppure scrittureremo uno di quei filippini che vendono rose....

Poi ancora, dobbiamo fare degli scherzi nei negozi, tipo: entrare e far finta di non parlare italiano nè inglese. Oppure, ispirata da una cosa che Fernanda mi ha raccontato che faceva da piccola: una fa finta di essere muta e l'altra sorda ed entrare nei negozi cercando di comprare le cose.... che ridere!!!

 

Mi ha fatto morire anche quando mi raccontava degli scehrzi che faceva da piccola, tipo svegliava sua nonna che dormiva di pomeriggio e le diceva: "Nonna svegliati!! Hai dormito per 3 giorni!!" E sua nonna povera ci credeva!!!! "Oddio!!! Ma come è potuto succedere??"

 

Tute queste cose mi hanno fatto ripensare a un'altro viaggio ESILARANTE con la mia amica Arianna a Barcellona, dove, tra le MILLE altre cazzate, penso la più divertente era noi che andavamo a prendere da mangiare in uno di quei take-away cinesi: bisognava compilare il modulo con gli ingredienti che si desideravano e scrivere il nome sopra. Poi loro ti chiamavano a voce alta e tu andavi a ritirarli. E io e Arianna mettevamo sempre dei nomi diversi poco credibili: io ero Darth Fener, lei Lorelai Gilmore e via dicendo...  e questi poveri cinesi chiamavano a voce alta: "Lorelai?" "Lorelai Gilmore?" "Darth Fener?" "Elvis?" "Elvis Presley?" Mamma che ridere!!!!

 

Mah, mi sembra sia tutto, Fernanda? No, veramente, oggi abbiamo veramente dato spettacolo, una vergogna..

 

Adesso vado a dormire! Spero si capisca qualcosa di quello che ho scritto...

A domani!!

 

PS - Domani alle 18.30 ho appuntamento per fare il tatuaggio!!! Yay!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...