Pagine

lunedì 12 marzo 2012

NO PANIC NO MORE

20120312-145243.jpg


Buongiorno a tutti da una soleggiata Trieste!

Mentre ero distesa per pranzo sul lettino dell'estetista per il solito disboscamento mensile (no, il titolo non si riferisce a quello... ;) mi e' capitato di leggere su Vanity Fair un articolo sugli attacchi di panico.

Forse non si direbbe ma anch'io sono stata una vittima di questa strana e terribile paranoia e l'ho sconfitta definitivamente e con successo alcuni anni fa soprattutto avendo coraggio.

Ne avevo fatto pure un post lo potete leggere QUI.

Comunque, la ragazza che scriveva sul Vanity era anche lei una delle fortunate che era riuscita a "uscire dal tunnel" e scriveva tra l'altro come gli attacchi di panico altro non siano che un campanello d'allarme lanciato dal nostro corpo per farci capire che qualcosa nella nostra vita in quel momento non va e va cambiato, anche se noi non ce ne rendiamo conto o per vari motivi non vogliamo o possiamo cambiare (periodo stressato, lavoro che non piace, relazione difficile ecc ecc).

Vedere gli attacchi di panico come un "grido di aiuto del nostro corpo" li fa quasi cadere sotto un'occhio affettuoso e puo' aiutare ad esorcizzarli!

Spero che sia questo post che quello precedente (piu' esaustivo) siano di aiuto a chi di voi ancora ha a che fare con questo terribile disagio, perche' so quanto soli e inermi ci si sente e sapere che qualcuno ne e' uscito e come e' di grandissimo aiuto!

:)
xoxPrincessPAM

pic by emotionTTL

4 commenti:

  1. Sì, vi è anche da dire che tu hai lavorato per cambiare la tua vita. Nel senso okay le medicine, prescritte quando servono, così come è importante cambiare quelle cose che non sono più funzionali al nostro vivere. E ce ne vuole di coraggio, eccome ! ;)

    RispondiElimina
  2. Hai proprio ragione, anch'io purtroppo ne soffro ma non sono ancora riuscita ad uscire dal "tunnel".
    Mi hanno visto psicologi, psichiatri, mi hanno imbottito di psicofarmaci che mi avevano ridotto ad uno scheletro.
    Un giorno ho deciso di buttare via tutto e di farmi coraggio ma a volte mi accade ancora di venire presa da attacchi che mi fanno tremare, non mi lasciano respirare e mi fanno piangere.
    Si sono diradati notevolmente da quando è nato il mio bambino ma credo che la strada sia ancora lunga, speriamo in bene....

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace tanto! Non ho altro da aggiungere ai consigli che ho scritto nei 2 post e spero che qualcosa di quello ho scritto riesca a far star meglio te e tutti gli altri! Gli attacchi di panico sono proprio una bella rogna :(

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...